NEWS

05/12/2016

DIFESE DI UFFICIO, TUTTE LE INFORMAZIONI IN VISTA DELLA SCADENZA DEL 31.12.2016

Elenco documenti allegati, istruzioni e raccomandazioni:

1. il Regolamento per la tenuta e l’aggiornamento dell’elenco unico nazionale degli avvocati iscritti negli albi ad assumere le difese di ufficio per come modificato dal Consiglio Nazionale Forense nella seduta amministrativa del 25 novembre 2016;

2. Le linee Guida in materia di difesa di ufficio per come emendate solo formalmente dalla Commissione CNF in materia di difesa di ufficio in data 30 novembre 2016;

3. il format di dichiarazione sostitutiva di certificazione che gli Avvocati potranno usare per la presentazione della istanza di inserimento nell’elenco unico nazionale ovvero di quella per il mantenimento dell’iscrizione già precedentemente effettuata.

Per maggiori informazioni si rinvia al sito web istituzionale del Consiglio Nazionale Forense, sezione dedicata alla difesa di ufficio. Per l'aiuto e l'assistenza nella compilazione delle istanze attraverso la piattaforma, il Consiglio Nazionale Forense ha attivato un servizio di help desk gratuito che risponde al numero 06 45475829, attivo dalle 09:00 alle 13:30 e dalle 14:30 alle 18:00 dal lunedì al venerdì. Pertanto, le richieste aventi ad oggetto il funzionamento della piattaforma non potranno essere inoltrate per altra via.

ISTRUZIONI

Si ricorda inoltre a tutti i Colleghi che volessero iscriversi nell'elenco nazionale delle difese di ufficio istituito presso il Cnf, che il termine per inoltrare la domanda al CoA circondariale, tramite la piattaforma gestionale, scade il 31.12.2016.

Per eseguire la procedura telematica occorre essere muniti di Key per firma digitale, attivare il format reperibile presso il sito Cnf e seguire le istruzioni.

RACCOMANDAZIONI

Inoltre si raccomanda agli Avvocati iscritti negli elenchi dei difensori di ufficio al puntuale rispetto dell’art. 49 del Codice Deontologico che prevede l’obbligo di dare tempestiva  informazione alla parte assistita della facoltà di scegliersi un difensore di fiducia, con modalità preferibilmente recettizie, assegnando alla parte assistita stessa, compatibilmente con le
esigenze relative ad incombenti di difesa soggetti a decadenza, un breve termine entro il quale dovrà comunicare se intende affidarsi ad un difensore di fiducia.

IL CONSIGLIO